17 ottobre 2017

Danubio blu,aperitivando o cena sfiziosa


Amo le cose salate,e poi mi mancano da matti pizzette calzoni e street-food Palermitani e quindi in assenza che si fà?
Ho preparato un bel Danubio blu che non sono altro che una ventita di brioche ripiene che puoi portare anche l´indomani al lavoro.
La preparazione del Danubio è estremamente facile e puoi prepararlo anche per riciclare salumi affettati e formaggi.

Ingredients:

  • 500 gr farina
  • 50 ml olio EVO
  • 235 ml latte
  • 30 gr zucchero
  • 12 gr sale
  • 12 gr lievito
  • 1 tuorlo
Ripieno:
Dadini di affettati e formaggio a vostra scelta.

Directions:

  1. Sciogliere il lievito nel latte tiepido
  2. In una ciotola mettere la farina,l´olio,lo zucchero,il sale e unirvi il lievito con il latte ed impastare,fino ad avere un impasto molto morbido.
  3. Lasciare a lievitare per almeno tre ore.
  4. Ungetevi le mani con un pò di olio e formare una ventina di palline.
  5. Inserire in ogni pallina il ripieno a vostra scelta. 
  6. Prendere una teglia rotonda mettere della carta forno partire dalla pallina centrale e unirvi tutte le altre.
  7. Cuocere a 180° per 25 minuti.
Buon Appetito!Vuoi iscriverti alle newsletter-extra? Clikka qui
Vi abbraccio tutti!

9 ottobre 2017

Pide con spinaci e feta

Nei market turchi bel reparto pane si trovano le pide,quelle a forma di barchetta per intenderci con ripieno di carne trita e spezie piccanti,solo con formagio o con spinaci e feta (la mia preferita)
È la nostra pizza italiana, lo street food dei paesi arabi ed è davvero buona sia per pranzo come spuntino o come colazione se sei abitua a mangiare pesante appena sveglia.

Ingredienti:

1 bustina di lievito istantaneo
1 cup  di acqua calda
1 cup di latte caldo
10 gr zucchero
1 cucchiaino di sale
farina quanta cè ne vuole per ottenere un impasto morbido ed elastico

Ripieno:
500 gr spinaci freschi o surgelati
250 gr di feta semi-piccante
1 cucchiaino di olio EVO

Directions:

  1. Prendi un contenitore e versa l´acqua e il latte caldo,la farina e il lievito
  2. Impasta energicamente fino ad ottenere un impasto elastico
  3. Fai delle palline e mettile a lievitare per una mezz´ora.
  4. Nel frattempo salta gli spinaci in padella,con un filo di olio,versali in una ciotola e sbriciola la feta con le mani.
  5. Con il mattarello spiana le palline a forma di un ovale ,metti il ripieno dentro e chiudeli a barchetta
  6. Inforna a 200° forno ventilato per 25 minuti.
Buon Appetito
Vi abbraccio tutti!

5 ottobre 2017

Cosa si mangia negli ospedali tedeschi

Due anni fà quando mi sono operata a Monaco di Baviera la mia degenza è stata breve solamente quattro giorni in una clinica privata.
Ovviamente in questi quattro giorni ho dovuto mangiare ed ecco che ho fotografato giorno dopo giorno cosa mi veniva dato per farne un post,cosa che poi ho dimenticato nella cartella delle bozze.
Come funziona il menù? Appena ti danno il letto ti danno un modulo dove compilare e scegliere colazione-pranzo-cena ed eventuale snack.
Scegli tu,ma la base della cucina è questa sennò l´alternativa è non mangiare.
Come è risaputo negli ospedali non si mangia affatto bene,non parliamo di quelli italiani.
Ma un discorso a parte deve essere fatto nel menù degli ospedali tedeschi.
La mia operazione era solamente al piede non avevo complicanze particolari dove dovevo seguire una particolare dieta.
Ma un anno dopo il marito con un un operazione che seguiva una dieta particolare ha avuto lo stesso trattamento.
Sappiamo tutti che per guarire hai bisogno di cibo salutare e leggero allo stesso tempo,ma le foto si commentano da sole.
Come fai a digerire un pranzo del genere?






Vuoi scoprire cosa si mangia negli ospedali del mondo? Segui l´hastatag #foodhospital su instagram
Vi abbraccio tutti!

2 ottobre 2017

Vi svelo dove lavoro.

Non ho vinto nessun biglietto d´oro per entrare nella fabbrica di cioccolato.
Tutte le mattine arrivo alle prime luci dell´alba indosso il camice bianco e il capellino di retina e saliamo allo stabilimento.
Il primo mese è già  finito ed io ho imparato diverse cose,ma il solo fatto che parlo al lavoro solo tedesco mi rincuora.
Ho proprio cambiato lavoro per questo motivo in tre anni ho visto assumere tantissimi italiani e parlando sempre in italiano,il mio tedesco andava peggiorando.
Sono golosa di cioccolato e non poteva capitarmi di meglio. Ma tutti mi dicono che smetterò di mangiare cioccolato lavorando nella fabbrica,staremo a vedere.
Sono nel reparto produzione e confezionamento.
Il lavoro è abbastanza strano,per una come me che era abituata ad uno stress enorme nella scuola.
Ciò non vuol dire che si lavora di meno,ma è strutturato diversamente.
Facciamo 50 tipi di praline e la mia giornata si svolge  nella produzione vera e propria attraverso il rullo prendo le praline finite o le inserisco nella colata di cioccolata fuso.
A volte devo solamente staccare il cioccolato dagli stampi.
Mi diverte,ma è solamente un lavoro stagionale di quelli che finisce dopo quattro mesi,praticamente stiamo producendo cioccolata per il Natale.Quindi terminato il Natale bye bye.
E poi che faccio? Cerchero´ dinuovo un nuovo lavoro.
Ma non è stressante tutto questo?
Si certo che lo è! Ma visto che al momento non c´erano lavori interessanti per candidarmi ne ho approfittato di questo stagionale per fare un pò di eperienza.
E magari quest´anno quando mi regaleranno della cioccolata,saprò con certezza quando lavoro c´ è dietro un semplice cioccolatino.

Vi abbraccio tutti!

Instagram

Pinterest